Rilievi plano-altimetrici di dettaglio di un’area estrattiva in provincia di Rieti (RI) - Provincia di Rieti, Italia

“SierraSoft Topko è un compagno fedele che non ti lascia mai da solo nemmeno nelle situazioni più difficili.
- Molte cose che sono difficili da progettare si dimostrano facili da realizzare -
Samuel Johnson”.

Geom. Claudio Batini
Responsabile del progetto
BATINI-Survey S.r.l.

INFORMAZIONI

Società:
BATINI-Survey S.r.l.
Via Chioma di Berenice, 13
Terni (TR)
ITALIA

Tel: +39 328 6485690
E-mail: batini@batini-survey.com
Web: www.batini-survey.com

SOLUZIONI

Prodotti SierraSoft utilizzati

Rilievi plano-altimetrici di dettaglio di un’area estrattiva in provincia di Rieti (RI)

Rilievi plano-altimetrici di dettaglio, confronto dei volumi di scavo, verifica del perimetro di coltivazione e varie attività topografiche di controllo di una cava inerti in provincia di Rieti (RI).

I Protagonisti

La BATINI-Survey è una Società che si occupa esclusivamente di Survey (rilievi GPS, rilievi batimetrici e rilievi topografici) per l’Ingegneria, l’Ambiente, la Geologia, l’Architettura, la Ricerca Scientifica, ecc. La specializzazione e la professionalità fanno della BATINI-Survey s.r.l. una soluzione sicura ed indispensabile per coloro che cercano un supporto tecnico di qualità in un settore - la Topografia - dove oggi, nulla più può essere lasciato al caso.

Il Progetto

I rilievi topografici avevano lo scopo di fotografare nel dettaglio lo stato di coltivazione del sito estrattivo al fine di permettere un indubbio nonché quanto più tecnicamente inoppugnabile confronto con il suo passato a partire dall’Ante Operam.
Nello specifico oltre alla scrupolosa rappresentazione del sito – sia nel dettaglio topografico che nelle metodologie di rappresentazione (DTM, Planimetrie a Curve di Livello, DEM e Rendering) – sono stati eseguiti approfondimenti tecnici tali da poter confrontare la situazione attuale con quella all’origine ovvero ad altri stati intermedi.
In estrema sintesi quanto rilevato e sovrapposto con la modellazione dei rilievi precedentemente eseguiti, nonché dello stato originario dell’area, ha permesso di conoscere minuziosamente il percorso vitale del sito estrattivo.
Sia per il dettaglio di misura richiesto dalla committenza, sia per la particolare morfologia del sito (il fronte cava risultava particolarmente scosceso ed impraticabile), la Campagna Misure è stata eseguita da diverse squadre topografiche attraverso l’utilizzo di vari strumenti ad alto rendimento e di spiccata evoluzione tecnologica.
Di fatto gli inquadramenti topografici ed una parte del rilievo di dettaglio è stato eseguito mediante strumentazione GPS, mentre il fronte cava è stato rilevato attraverso Laser Scanner e particolari zone impervie ed insidiose sono invece state misurate attraverso l’utilizzo di una Stazione Totale Robotizzata con lettura Laser e applicativi specifici in grado di eseguire Misure Automatiche sul Piano di Riferimento.

Difficoltà tecniche

Il dettaglio di misura richiesto dalla Committenza (1:100 per il fronte cava e 1:200 per il resto del sito) imponeva inequivocabilmente l’utilizzo di molteplici strumentazioni ad alto rendimento tecnologico.
Tale esigenza, insieme alla morfologia dell’area – in particolar modo del fronte cava lungo circa 630 ml., largo circa 90 ml. con un dislivello medio di quasi 80 ml. – ovvero della vasta estensione della stessa pari a circa 16 Ha., ha fatto cadere la scelta su un rilievo di dettaglio eseguito con strumentazione mista (GPS - Stazione Totale – Laser Scanner).
La maggiore difficoltà risultava senza dubbio il rilievo del fronte cava, dovuta dall’estensione, dal notevole dislivello, dalla totale impraticabilità, ovvero dalla forte pendenza.
Proprio quest’ultimo aspetto ha vincolato di fatto l’utilizzo di una misura indiretta di questa porzione del sito e l’utilizzo del Laser Scanner; unica alternativa ad una campagna di misure aerea di sicuro troppo dispendiosa per l’oggetto di indagine.
Proprio in queste situazioni emergono inequivocabilmente le differenze tra le varie strumentazioni e i vari applicativi che possono essere utilizzati per l’esecuzione di un lavoro; ed anche in questa situazione Topko e ProSt sono stati in grado di dare risposte concrete alle varie problematiche riscontrate sul campo e di conseguenza ritrovate a “tavolino”.
L’inquadramento topografico di tutti gli strumenti è stato progettato, risolto ed elaborato con estrema precisione e facilità da Topko-T, dando come risultato un unico Modello Matematico del Terreno perfettamente assemblato, anche se misurato da vari strumenti e da diversi operatori.
Particolarmente utile e veloce è risultato il modulo Premium di Topko, che attraverso l’analisi e il confronto mediante operazioni sui DTM ha fornito precisi calcoli analitici e planimetrie tematiche indispensabili per conoscere i volumi e le aree di scavo negli anni a partire dalla verginità del sito.
Sempre lo stesso Topko Premium ha permesso facilmente la gestione – soprattutto - dei dati Laser Scanner e la quanto più fedele modellazione dei gradoni anche nelle zone più impervie attraverso l’utilizzo dei numerosi comandi in esso contenuti.

Alcuni numeri del progetto


  • Superficie complessiva: 16 Ha
  • Perimetro complessivo: 2 Km
  • Dislivello: 190 ml
  • Sezioni trasversali: 54

Scarica la storia in formato PDF

Invia la pagina per posta elettronica Invia ad un amico Versione per la stampa della pagina Stampa
Feedback Invio di commenti

Alcune immagini dell'opera

Planimetria dello stato attuale dell\’area estrattiva con inquadramento GeoTopoCartografico

Planimetria dello stato attuale dell’area estrattiva con inquadramento GeoTopoCartografico

Planimetria di raffronto con mappa sterro e riporto

Planimetria di raffronto con mappa sterro e riporto

Sezioni longitudinali di raffronto

Sezioni longitudinali di raffronto

Rilievo Laser Scanner

Rilievo Laser Scanner

Rilievo GPS

Rilievo GPS

Copyright © 1998-2017 SierraSoft. Tutti i diritti riservati. C.F. e Partita Iva 01369810930. | Privacy | Cookies | Condizioni di utilizzo |
Stati UnitiItaliano