Ponte Strallato sul Fiume Bacchiglione - Autostrada A31 “Valdastico Sud”

“Grazie all’utilizzo degli strumenti di analisi offerti dai programmi ProSt e Topko, che danno la possibilità di gestire, all’interno dello stesso lavoro, diversi progetti a se stanti per poi poterli elaborare e confrontare tra loro, abbiamo agevolmente capito qual’era il risultato migliore che ci permetteva di garantire le precisioni volute e soddisfare gli obbiettivi della nostra commessa”.

Geom. Ivan Mannoja
Project Manager STEAV S.r.l.

INFORMAZIONI

Società:
STEAV S.r.l.
Via Btg. Val Leogra 38/R
36100 - Vicenza
ITALIA

Tel: +39 0444 543710
Fax: +39 0444 543710
E-mail: info@steav.it
Web: www.steav.it

SOLUZIONI

Prodotti SierraSoft utilizzati

LINK

Ponte Strallato sul Fiume Bacchiglione
Autostrada A31 “Valdastico Sud”

Servizio di monitoraggio per il controllo e la verifica esecutiva
del corretto posizionamento durante tutte le fasi di montaggio
e fissaggio della struttura in carpenteria metallica del ponte strallato.

I Protagonisti

STEAV S.r.l. è una Società fondata nel 2005, si propone come punto di riferimento al supporto professionale nel campo della consulenza tecnica dedicata ai rilevi topografici, territoriali e cartografici. Opera in tutto il territorio nazionale ed internazionale come struttura multidisciplinare capace sia di gestire progetti integrati di opere complesse, sia di assumere ruoli specifici nella consulenza topografica per lo sviluppo esecutivo dei progetti nel campo dell’ingegneria civile, stradale, idraulica ed ambientale, delle reti e delle infrastrutture. La Società è in grado di offrire un’ampia gamma di servizi che spaziano dall’acquisizione dati, raccolta e analisi delle informazioni preliminari, alle indagini più specifiche, ai rilievi architettonici, topografici, alla elaborazione dei dati raccolti fino allo sviluppo nei settori: della topografia, della gestione della cartografia su base numerica, dei “Sistemi S.I.T. e G.I.S.”.

Il Progetto

Una delle più importanti opere infrastrutturali della nuova Valdastico Sud - Autostrada A31 è rappresentato dal viadotto sul fiume Bacchiglione tra i comuni di Longare e Montegalda in provincia di Vicenza. Il progetto per l’attraversamento del fiume Bacchiglione e della roggia Canaletto ha previsto la costruzione del viadotto articolato su nove campate tre delle quali realizzate con un ponte strallato per complessivi 532 m. di lunghezza. Le tre campate strallate, ospitano un unico impalcato di larghezza pari a 35,50 m. comprese le fasce laterali di ancoraggio degli stralli sorrette da due antenne alte circa 40 m. e distanti tra loro 140 m. La struttura principale realizzata in acciaio e calcestruzzo è stata eseguita, per la parte di carpenteria metallica, dall’impresa CIMOLAI S.p.a. di Pordenone che ha commissionato a STEAV S.r.l. il servizio di monitoraggio topografico per il controllo e la verifica esecutiva del corretto posizionamento durante tutte le fasi di montaggio e fissaggio del ponte. Il lavoro si è sviluppato attraverso l’esecuzione iniziale di una poligonale chiusa di precisione per il rilievo dei capisaldi di riferimento al fine di determinare il sistema di coordinate assolute locali denominato “sistema ponte”, che associato al sistema di riferimento utilizzato nel progetto esecutivo identificato dalle coordinate teoriche, avrebbe poi permesso il controllo in fase di montaggio degli scostamenti in X, in Y e Z di ogni elemento della struttura, rispetto alla sua corrispondente posizione di progetto. Conclusa questa prima fase, si è proceduto all’affissione in punti noti prestabiliti, dei target di controllo direttamente negli elementi di carpenteria relativi alle principali travi di sostegno del ponte. Attraverso il confronto tra le coordinate rilevate e le coordinate di progetto, si è proceduto alla verifica e al corretto posizionamento di ogni singolo concio costituente l’orditura principale dell’impalcato e successivamente al collegamento finale degli stralli alle antenne, si è proceduto al controllo dei corretti valori di tesatura dell’intera struttura.

Difficoltà tecniche

Per assicurare il corretto assemblaggio della struttura durante tutta la costruzione, dovevamo garantire una tolleranza dei punti rilevati all’interno di un range di errore inferiore ai 5 millimetri. Per far ciò, abbiamo realizzato un raffittimento della maglia dei caposaldi esistenti, attraverso lo sviluppo del rilievo eseguito con più poligonali tra loro indipendenti, ma vincolate allo stesso reticolo di appoggio, al fine di valutarne la miglior qualità in termini di precisione dei punti misurati. A seguito dell’alluvione di Vicenza del Novembre 2010, si è reso necessario ricontrollare le coordinate dei caposaldi per valutarne l’affidabilità; l’utilizzo della rototraslazione su caposaldi di ProSt ci è stata di notevole vantaggio nel controllare gli scarti plano-altimetrici della nostra rete.

Alcuni numeri del progetto


  • Sviluppo complessivo del viadotto: 9 campate per una lunghezza totale di 532 m
  • Larghezza complessiva impalcato: 35,50 m
  • Altezza antenne: 40 m
  • Distanza antenne: 140 m

Scarica la storia in formato PDF

Invia la pagina per posta elettronica Invia ad un amico Versione per la stampa della pagina Stampa
Feedback Invio di commenti

Alcune immagini dell'opera

Campata centrale, esecuzione delle carreggiate stradali

Campata centrale, esecuzione delle carreggiate stradali

Vista complessiva dell’opera

Vista complessiva dell’opera

Monitoraggio e controllo del posizionamento delle travi principali “Concio C18 filo EST lato Vicenza

Monitoraggio e controllo del posizionamento delle travi principali “Concio C18 filo EST lato Vicenza"

Controllo della tesatura degli stralli “Antenna lato Vicenza

Controllo della tesatura degli stralli
“Antenna lato Vicenza"

Vista del cantiere durante l'alluvione del - Ottobre/01 Novembre 2010”

Vista del cantiere durante l'alluvione del - Ottobre/01 Novembre 2010

Copyright © 1998-2017 SierraSoft. Tutti i diritti riservati. C.F. e Partita Iva 01369810930. | Privacy | Cookies | Condizioni di utilizzo |
Stati UnitiItaliano